News

4/17: “Dipingo ciò che tace”

La natura ha un richiamo insostituibile per l’arte di Simone Butturini. Le sue pennellate sgorgano dalla tela, spesso damascata, con il risultato che la trama originale del tessuto si fonde con il dipinto generando creazioni dalle caratteristiche uniche. “Dipingo ciò che tace” è il suo leit motif. Dal silenzio si sviluppa una energia magnetica.

3) Rana e torrente 2011

3/17: a Roma un faro nella collettiva di Chapeau Art

Grande partecipazione alla collettiva “Ensemble” organizzata da Chapeau Art al LAB 174 a Roma dove Simone Butturini ha esposto due tra i suoi soggetti più amati: le torri d’acqua e il grande faro nordico, “Nord Atlantico Karean”, apprezzato nelle sue personali in alcune capitali europee come Berlino e Vienna. Tra gli artisti che hanno partecipato con le loro opere Tina Sgrò, Gunter Pusch e Nina Koch.

chapeau-art

 

2/17: in Svizzera appuntamento annuale alla Galleria Poma

L’arte di Simone Butturini viene da tempo apprezzata in Svizzera, grazie al supporto di Paolo Poma sul Lago di Lugano. Alcuni suoi dipinti vengono infatti esposti ogni anno nell’ambito della collezione permanente della Galleria Poma a Morcote, insieme a protagonisti dell’arte ticinese come Nag Arnoldi, Alfredo Chighine, Iras Baldassari e Morishita Keizo in Via Strecia di mort, n 1.

mostra poma

1/17: Simone Butturini: “Insieme a grandi artisti del ‘900”

Una emozione importante alla inaugurazione della mostra “Ode alla pittura” a Palazzo Sarcinelli. Ritrovare e stringere la mano a Maestri della Pittura Italiana, con cui se pur molto giovane ho condiviso momenti unici…che rimangono tangibili nella memoria storica dell’arte. E il piacere di incontrare nuovamente Marco Goldin di Linea d’Ombra (qui nella foto).

 

aaa

12/16: scelto da Marco Goldin a Palazzo Sarcinelli

Simone Butturini è tornato dopo vent’anni a Palazzo Sarcinelli, scelto dal curatore Marco Goldin di Linea d’Ombra nella  mostra “Ode alla pittura. Palazzo Sarcinelli e la sua collezione da Music a Zigaina a Guccione” a Palazzo Sarcinelli a Conegliano Veneto (Treviso), che è stata prorogata fino a fine gennaio 2017 sull’onda del successo di pubblico e di gradimento.

 

11/16: abitare l’arte secondo Simone Butturini

“L’arte riflette uno stile di vita, un modo di essere e di fare. Ogni cosa che noi guardiamo, visualizziamo, di cui lasciamo traccia nello spazio, diventa unica e irripetibile…”. E lo spazio dell’abitare si popola delle visioni della mente.